Skip to content

iperspazio

10 marzo 2016

non è come diceva asimov
che si può viaggiare impunemente

quando sei nell’iperspazio
tutto quello che credi di volere
si materializza
come tra due specchi
il corpo si fonde nei tempi
te stesso
e tutti gli altri
riflessi all’infinito

poi ne esci e devi fare i conti
con un nuovo passato

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: